6 gen 1944

Freddo

Trascorro una confortevole nottata all’interno di una baracca al calore di una grossa stufa a carbone. Ore 9, appello in un grande spiazzo ammantato di neve, fa un freddo cane (-13). Più tardi in baracca come cena barbabietole bollite che, per quanta fame abbia, non riesco a mandar giù.