3 gen 1944

Razionare

Per tutta la notte non ho potuto chiudere occhio e a digiuno del giorno prima, siamo finalmente arrivati ma fermi alla stazione; alle 11.30 ci viene distribuita una brodaglia dove nuotano alcuni pezzetti di pasta che mi fanno sognare e che mando giù con vera gioia. Più tardi veniamo informati che la nostra definitiva destinazione si trova a 200km di distanza (altri 2 o 3 giorni di viaggio in questo puzzolente carro) Alle 24.00 grande sorpresa! Ci distribuiscono mezzo pane, un pezzo di vero salame ed una fetta di gustosissimo lardo. Ho la tentazione di divorare in 4 bocconi quanto rappresenta la razione dei due prossimi giorni di viaggio, ma riesco a controllarmi limitandomi a mangiare un pò di tutto.